carrellista

Quando le aziende hanno al proprio interno un magazzino in cui le merci vengono movimentate, la persona addetta a questa attività, il carrellista, devono essere formati come previsto dal D.Lgs. 81/08 artt.37, 71 e 73 e secondo le modalità previste dall’Accordo Stato Regioni del  22/2/2012.

Si sa infatti che il lavoro del magazziniere che guida il muletto richiede precisione e rapidità d’esecuzione per ottimizzare i tempi e fare in modo che la merce sia ordinata, al posto giusto, e tenendo sempre sotto controllo la sicurezza dell’area di lavoro. Esistono però delle caratteristiche che il carrellista deve possedere, a prescindere dal corso di formazione svolto e dall’attestato in suo possesso.

I tre requisiti che un conduttore di carrelli elevatori deve avere:

1. Il carrellista dovrebbe avere la patente

Sembra una banalità, ma in realtà non è poi così scontato. Per poter guidare il carrello elevatore, o muletto, sarebbe preferibile avere la patente “B”. Sebbene sia un mezzo molto semplice da guidare, essere in possesso dell’idoneità alla guida di una macchina permette di avere maggiore dimestichezza con la guida oltre che avere un bagaglio di conoscenze importanti per guidare in sicurezza (conoscenza della segnaletica orizzontale e verticale, delle precedenze ecc.).

2. Il carrellista deve essere calmo e prudente

La fretta spesso gioca brutti scherzi. Il livello di attenzione si abbassa e l’errore è proprio lì dietro l’angolo, pronto a coglierci in fallo. Pertanto dovrà sempre tener conto dei percorsi che gli sono stati affidati in quanto più rapidi, meno faticosi e più sicuri.

Essere prudenti infatti è un’altra caratteristica fondamentale. Quando si è alla guida di un muletto è necessario evitare qualsiasi comportamento che possa condizionare e compromettere in modo negativo la sicurezza di cose o persone, attraverso per esempio manovre non autorizzate e un utilizzo improprio del mezzo.

3. Il carrellista deve avere capacità di analisi

Analizzare lo scenario circostante e capire come condurre il carrello elevatore a seconda delle condizioni dell’ambiente circostante è fondamentale. Il carrellista deve essere infatti in grado di eseguire diverse valutazioni riguardanti:

  • il posizionamento del mezzo;
  • le sue capacità di sollevamento;
  • le condizioni di staticità del carico;
  • le aree di manovra;
  • l’esecuzione delle manovre in condizioni di stabilità, tenuto conto del “traffico” delle aree di transito e di deposito.

Questo e molto altro verrà affrontato durante il nostro corso per conduttori di carrelli elevatori. Consultate sempre il nostro calendario corsi per non perdere l’opportunità di formare i vostri collaboratori.